Aumentare la visibilità di un sito web: guida alla SEO

Come aumentare la visibilità di un sito web: ruolo della SEO

Il ruolo della SEO è fondamentale per aumentare la visibilità del tuo sito web, e permetterti di posizionarti tra i primi risultati di ricerca. Nel mondo digitale la visibilità online è essenziale per il successo di qualsiasi impresa perché garantisce un flusso costante di traffico di qualità.

Open Comunicazione, con i nostri SEO specialist, si propone di ottimizzare i siti web per guidare le imprese a migliorare il posizionamento organico sui motori di ricerca, quali Google, Bing, Yahoo…

Come aumentare la visibilità di un sito web. Il ruolo della SEO

Che cos’è la SEO e perchè è importante

La SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, ovvero tutte quelle attività necessarie a posizionare al meglio un sito web o un particolare contenuto sui motori di ricerca per un dato argomento. Questo significa rendere il sito più attraente e rilevante in modo da ottenere un posizionamento migliore nelle pagine dei risultati di ricerca. Una buona SEO è fondamentale per aumentare la visibilità online e raggiungere un pubblico più ampio.

Un’ottima strategia SEO ti permette di indicizzare e migliorare il tuo posizionamento organico per uno specifico argomento all’interno della SERP.

Che cos’è la SERP?

La SERP (Search engine results pages) è l’indice dei motori di ricerca che mostra agli utenti un elenco di risultati specifici relativi alle richieste effettuate. All’interno della SERP principalmente vengono mostrati sia i risultati di ricerca sponsorizzati (SEA), ovvero annunci pubblicitari a pagamento creati tramite lo strumento Google ADS, sia i risultati di ricerca organici, quindi non a pagamento, attraverso il lavoro di SEO. È importante comprendere come funziona la SERP, quali sono gli elementi che la compongono (come gli snippet di descrizione, le immagini, le recensioni) e come ottimizzare il proprio sito web per avere un buon posizionamento all’interno di essa.

Cosa vuol dire SEM e SEO e SEA: le differenze

Fare SEO vuol dire seguire una strategia al fine di posizionare organicamente un risultato all’interno della SERP. Per ottenere ottimi risultati è necessario seguire specifiche regole:

  • qualità del contenuto;
  • struttura del contenuto;
  • reputazione;
  • autorevolezza;
  • saper intercettare gli intenti di ricerca;
  • analisi e selezione delle giuste keyword;
  • creare una strategia di link building.

Fare SEA (Search Engine Advertising) vuol dire invece creare annunci pubblicitari a pagamento per posizionarsi tra i risultati di ricerca per specifici argomenti. In SERP questi ultimi sono riconoscibili grazie ad un badge come ad esempio “sponsorizzato” o “ad” ecc… utilizzati dai motori di ricerca. Google nello specifico mette a disposizione dei propri utenti uno strumento chiamato “Google ADS” che ti permette di creare questa tipologia di annunci.

Di seguito un esempio di SERP con le distinzioni indicate sopra:

Immagine della SERP di Google con differenziazione SEO e SEA

Le best practice per una SEO efficace

Raggiungere un ottimo posizionamento organico attraverso l’attività di SEO è un processo che richiede diverse fasi. Dall’analisi e ricerca delle keyword alla generazione e ottimizzazione dei contenuti fino ad arrivare alla creazione di una strategia di link building… Ogni aspetto contribuisce a migliorare il posizionamento e a fornire un’esperienza utente soddisfacente.

Per fare SEO in modo efficace, è fondamentale seguire alcune best practice:

  • Ricerca e analisi delle parole chiave: Identificare le parole (keywords), le frasi (query di ricerca), le keywords a coda lunga (long tale) e le domande che il tuo pubblico target utilizza per cercare prodotti o servizi simili ai tuoi;
  • Valutazione degli intenti di ricerca: Navigazionale, informazionale, commerciale e transazionale;
  • Contenuti di qualità: Creare contenuti originali (non copiati e duplicati), utili e rilevanti per il tuo pubblico, ottimizzati in ottica SEO includendo le parole chiave in modo naturale.
  • Ottimizzazione on-page: Ottimizzare titoli, meta description, URL, link interni, link esterni e struttura del sito per i motori di ricerca;
  • Ottimizzazione off-page: riguarda le attività esterne al sito, come il link building e social sharing.
  • Creazione e ottimizzazione sitemap del sito web da inviare ai motori di ricerca;

Link building

La link building è una delle componenti fondamentali della SEO off-page. Si tratta di un processo che consiste nel ottenere link esterni che puntano al tuo sito web da altre pagine web. Questi link sono come “voti di fiducia” per il tuo sito agli occhi dei motori di ricerca, segnalando che il tuo contenuto è autorevole e pertinente.

Un esempio esplicativo di link building potrebbe essere il seguente: supponiamo di avere un blog che parla di cucina e abbiamo scritto un articolo su “10 ricette veloci e salutari”. Se un altro blog di cucina riconosce la qualità e l’utilità del nostro articolo e decide di inserire un link verso di esso dal loro sito, questo sarà considerato un link di qualità. Inoltre, se riceviamo link da siti autorevoli nel settore della cucina, come riviste di gastronomia o blog famosi, ciò avrà un impatto ancora maggiore sulla nostra autorità e visibilità online.

Per una link building efficace, è importante:

  • Qualità dei link: È preferibile avere pochi link di alta qualità piuttosto che molti link di bassa qualità. I link da siti autorevoli e pertinenti al tuo settore sono i più preziosi.
  • Diversificazione dei link: È importante diversificare i tipi di link ottenuti, includendo link da vari domini, tipi di contenuti e piattaforme.
  • Link naturali: Evitare pratiche di link building non etiche o spammy, come l’acquisto di link o il ricorso a link farm. Google penalizza queste pratiche e può portare a una diminuzione del ranking del tuo sito.

Incorporando la link building nella tua strategia SEO, potrai aumentare l’autorevolezza e la visibilità del tuo sito web, migliorando così il posizionamento nei motori di ricerca e attirando un pubblico più ampio e qualificato.

Gli strumenti indispensabili per la SEO

Ci sono vari strumenti che possono aiutarti nella gestione e nell’ottimizzazione della SEO:

  • Google Analytics: Per monitorare il traffico e l’andamento del sito web.
  • Google Search Console: Per analizzare l’indicizzazione del sito e risolvere eventuali problemi tecnici;
  • Strumenti per analizzare la struttura SEO di un sito web a livello tecnico, ad esempio SEO Tester Online;
  • Strumenti di analisi delle parole chiave: Come SEMrush o Ahrefs, per identificare le migliori parole chiave e monitorare la concorrenza;
  • Plugin SEO: Se stai utilizzando piattaforme come WordPress, plugin come Yoast SEO possono essere molto utili per l’ottimizzazione on-page.

Open Comunicazione e le sue strategie SEO

Open Comunicazione prima di iniziare il lavoro di SEO con i suoi SEO specialist richiede una consulenza per poter effettuare un‘analisi del sito web per comprendere il posizionamento organico attuale, il traffico e le keyword che indicizzano i contenuti. Successivamente viene effettuata un‘analisi SEO tecnica direttamente sul sito web per comprendere e verificare se ci sono eventuali errori e potenziali miglioramenti da effettuare.

Nello specifico:

  • Analisi Benchmark e del mercato inerente il tuo business;
  • Ricerca e analisi keyword;
  • Risoluzione degli errori presenti sul sito web e ottimizzazione in ottica SEO dei contenuti;
  • Eventuale creazione di contenuti in ottica SEO;
  • Strategie di link building;
  • Creazione e attuazione di strategie SEM che comprendano anche la parte SEA di campagne pay per click;
Torna alla Home